La parola resilienza in questo caso non c’entra proprio nulla.

In vista del recovery plan e dei miliardi di euro provenienti dall’Europa i nostri governatori hanno deciso da un lato di privilegiare molte categorie ,penalizzando altre molto “deboli”.

Se durante il covid-19 tutto lasciava presagire che si sarebbe data la priorita’ di aiuti a coloro che hanno contratto debiti e purtroppo non onorati per colpa della crisi la situazione con questo nuovo P.N.R.R  non e’ molto rosea per queste famiglie.

PIGNORAMENTI PIU’ RAPIDI.

Per aiutare le banche che ogni volta che si trovano con un loro debitore che smette di pagare le rate di un mutuo e’ stato istituito un procedimento che snellisce i tempi di recupero delle loro somme.Accorciando di almeno del 70% i tempi di rientro.

SFRATTI SUPER RAPIDI

Per coloro che potevano attendere e sperare che la loro casa all’asta fosse venduta il piu’ tardi possibile con il nuovo P.N.R.R sara’ possibile dal momento dell’ordinanza del giudica disporre l’immediata liberazione della casa in modo da snellire le vendite delle case all’asta e incentivando investitori con l’immediato possesso dell’immobile senza cosi’ avviare l’antipatica pratica di sfratto che scarica tutta la responsabilita’ morale sull’acquirente.

In questo modo gli immobili saranno liberi da persone o cose al momento del saldo prezzo.

CLICCA QUI PER ACCEDERE AL GRUPPO INVESTITORI FREE

BANCHE PROPRIETARIE DELL’IMMOBILE.

Sara’ data facolta’ al creditore ipotecario di optare per la richiesta di assegnazione immediata al giudice dell’immobile senza attendere l’esito dell’asta.

Si aprira’ cosi’ un nuovo scenario dove le case saranno vendute da istituti di credito che hanno anche la loro sezione real state che vendera’ nel mercato libero la casa.

Il creditore potra’ anche affidarsi alla rete RAN (NON ANCORA CERTA QUESTA COSA)  e vendere la casa come nelle classiche aste di immobili di proprieta’ di enti pubblici o privati.

Va da se che questi cambiamenti non sono affatto interessanti per le famiglie che hanno problemi debitori e nemmeno per gli investitori che vedranno le aste sempre piu’ piene di concorrenti.

L’unica via di salvezza per chi ha una casa pignorata e’ il saldo e stralcio “anticipato” ( questa volta occorre arrivare molto prima) per evitare di veder perdere rapidamente la loro casa e rimanere indebitati ugualmente dopo la loro svendita.

Al momento sono ancora scarse le informazioni in merito e mi riservo di completare con dovizia di particolari questo articolo mano mano che il tutto diventi ufficiale.

PS :Se hai una pignorata clicca qui e richiedi il mio aiuto con la massima urgenza ( e’ una consulenza free)

PS2 :Se sei un investitore e vuoi avere il documento del P.N.R.R  clicca qui e nella sezione commenti scrivi ” doc pnrr e te ne invio una copia sul tuo messenger o via mail.

Vi terro’ aggiornati.

Buon business da Franco